Trasmissione di contenuti multimediali in rete e per apparecchi mobili

Trasmissione di contenuti multimediali in rete e per apparecchi mobili

Committente

L’ambito multimedia, inteso come settore di ricerca per le nuove tecnologie di comunicazione, ci vede attivi in stretto contatto con il mondo universitario. L’ambiente innovativo, moderno e internazionale in cui possiamo operare consolida le professionalità dei soci e caratterizza fortemente le soluzioni tecniche sviluppate.

Scenario

Fin dal 2001, con l’emergere di nuove e accessibili tecnologie in ambito telecom, il mondo della comunicazione fra persone continua ad essere in forte evoluzone. Gli attori che operano nel mercato della comunicazione sono sempre alla ricerca di nuove idee per ottenere soluzioni di connettività in ogni contesto di utilizzo. E’ un fatto che le immagini sono un veicolo preferenziale utilizzato per lo scambio di esperienze o per le campagne pubblicitarie.

Quesito

Rendere lo scambio di immagini, relative ad oggetti e luoghi, accessibile in modo semplice anche utilizzando un dispositivo cellulare. Il canale di comunicazione per i dispositivi mobili non consente l’invio di grandi quantitativi di dati ma, al contempo, l’utente finale desidera vedere l’immagine in tempi ridotti.

Percorso

Per ottenere una soluzione in grado di rispondere alle stringenti richieste tecniche, è stato necessario consultare gli articoli e i libri redatti dai ricercatori universitari impegnati nel settore del multimedia. Inoltre, la partecipazione a seminari e corsi a tema hanno fornito le basi teoriche su cui basare le soluzioni implementative.

Soluzione

La soluzione adottata sfrutta la trasformata wavelet per la compressione delle immagini. In questo modo è possibile ridurre la quantità di dati da trasmettere, a parità di qualità percepita, e si può visualizzare le immagini, a qualità ridotta, prima che tutti i dati siano stati effettivamente trasferiti. La tecnologia Java ha consentito di portare l’applicazione sia in contesto WEB che mobile.

Competenze

Postato il

08/05/2014